Prenota un appuntamento con la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

Perché le donne fingono l’orgasmo?

Perché le donne fingono l’orgasmo?

La sessualità rappresenta il momento di maggior intimità fisica e, in molti casi, affettiva fra, generalmente, due persone.

In questo tipo di attività, ogni persona può arrivare a provare il massimo livello di piacere, ma a volte può succedere che questo non avvenga e l’orgasmo provato sia soltanto simulato.

Quali sono i motivi principali per i quali le donne fingono l’orgasmo?

Recenti ricerche mostrano che ci sono tre principali motivazioni che possono spiegare il motivo per il quale a volte la donna falsifica l’esternazione del proprio livello di eccitamento durante un rapporto sessuale.

1) Per compiacere il proprio partner ed evitare di farlo sentire incapace di soddisfarla pienamente.

Ci sono uomini che neanche si accorgono se la donna ha avuto l’orgasmo o meno oppure se capiscono che non è avvenuto non ne fanno un dramma e tendono a essere concentrati soprattutto su se stessi. Altri invece, collegano la capacità di soddisfare la donna alla propria virilità e se la partner non raggiunge l’orgasmo, e la cosa si ripete altre volte, si sentono inetti o rifiutati e ne hanno un contraccolpo personale molto forte.

2) Per far terminare la più presto il rapporto sessuale che non la sta soddisfacendo.

Manifestando un finto orgasmo la donna aumenta l’eccitazione del partner che pensa di averla soddisfatta e con molta probabilità egli raggiungerà prima il proprio orgasmo e quindi l’eiaculazione. A volte ciò succede perché il rapporto si protrae a lungo e la donna non è più lubrificata e inizia a sentir male nella zona interessata oppure si è semplicemente stancata e vuole terminare il rapporto sessuale.

3) Per evitare che il partner possa pensare che non sia una donna “calda”, che sia frigida, per timore di non piacere più come prima, di diventare meno coinvolgente o altro ancora.

Ci possono essere vari motivi per i quali una donna non raggiunge l’orgasmo: vuole ancora bene al proprio partner ma in realtà non ne è più innamorata, il tipo di trasporto che prova per il proprio uomo è cambiato, è in un periodo molto difficile, stressante, e questo interferisce con la capacità di lasciarsi andare all’altro, ha problemi organici per i quali prova dolore alla penetrazione e ciò la inibisce e la blocca nel rapporto sessuale e altri motivi ancora.

In questi casi, può succedere che la donna si vergogni di mostrare il mancato orgasmo perché lo vive come un problema di difficile risoluzione che intacca fortemente il proprio senso di femminilità.

Cosa fare quando la donna finge l’orgasmo?

Dalla parte del/la partner

Aspettare un momento di calma, evitando assolutamente la situazione di sessualità, e parlarne con la donna. Non  giudicare o  additare la partner per il suo comportamento, ma provare a mettersi in discussione per comprendere se si sta involontariamente arrecando un disagio alla partner (incomprensioni, comportamenti errati, assenze, ecc.), se c’è un problema momentaneo della partner, se c’è un problema invece nella coppia.


Può interessarti il ibro e E-book Quattro passi per volersi bene, Tecniche per migliorare il proprio benessere psicologico. di Laura Pedrinelli Carrara Ed. Streetlib 2015  cliccando qui puoi vedere la pagina di approfondimento del libro.


Dalla parte della donna

Provare ad ascoltarsi per comprendere che cosa stia succedendo. Probabilmente c’è un problema da risolvere, la cosa importante è comprendere di chi è il problema, se è personale o di coppia.

Parlarne con il/la proprio/a partner per cercare di chiarire la situazione, scegliendo un momento diverso da quello sessuale. Se è un problema di coppia lo si può risolvere parlandone insieme e cercando di apportare quelle modifiche che a volte vengono sottovalutate perché valutate irrilevanti, ma che invece col tempo acquisiscono sempre più peso.

Nel caso di forte problema personale (vaginismo, distacco emotivo, rabbia, problemi lavorativi o famigliari, ecc.) forse è il caso di richiedere una consulenza psicologica in modo da poter affrontare la situazione in modo più completo e strutturato.

Possono interessarti i seguenti articoli

7 domande sulla gelosia di coppia

L’influenza della percezione di sé sulla sessualità

Amore, sessualità e bisogni

Dott.ssa LAURA PEDRINELLI CARRARA
Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnotista Ericksoniana
Studio in Via Marche, 71 a Senigallia (An)
Cell. 347/9471337
www.laurapedrinellicarrara.it

laurapedrinelli@libero.it

 

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
Facebooktwitterlinkedinmail
889 utenti hanno letto questo articolo

Presente su:

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebooklinkedinyoutube