Contatta la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

Psicologia oncologica e delle patologie organiche gravi

Il bisogno di sicurezza del paziente e dell’operatore

Un bisogno emotivo importante da conoscere è quello di sicurezza. Rappresenta la necessità di sentirsi protetti, di sapere che le persone che ci accudiscono sono competenti, che la terapia sarà efficace, che si potrà svolgere un buon lavoro, per fare

LEGGI TUTTO

Il caregiver famigliare e il senso di colpa

Accudire un proprio caro ammalato per lungo tempo comporta una serie di ripercussioni psicologiche ed emotive rilevanti. Il motivo è dato dal legame affettivo presente fra paziente e caregiver famigliare (che sia sereno o conflittuale) e dal senso di responsabilità

LEGGI TUTTO

L’importanza di una buona relazione fra operatore e paziente

Troppo spesso, le persone ammalate rischiano di diventare solo numeri all’interno di sterili grafici e locuzioni forbite e/o comportamenti avulsi da qualsiasi riferimento alla personalità e alla propria unica e insostituibile umanità. In questi casi, il problema è dato proprio

LEGGI TUTTO

Il vissuto della sessualità nella persona con patologia organica grave

La sessualità è una forma di espressione di se stessi e di comunicazione dei propri affetti,  cioè dei sentimenti e delle emozioni. Essa comporta reazioni fisiche e psicologiche e proprio per questo motivo, a sua volta, risente dei vissuti fisici e psicologici già presenti.

LEGGI TUTTO

I meccanismi di difesa del paziente oncologico o con patologia organica grave

A livello psichico la persona, quando si trova in situazioni che possono comportare un vissuto di disagio o sofferenza elevato, si attiva attraverso dei meccanismi che sono alcuni consapevoli, totalmente o in parte, e alcuni inconsci. Questi meccanismi psichici aiutano

LEGGI TUTTO

Il grado di consapevolezza: quando il paziente o il famigliare tace la malattia

Generalmente questo aspetto psichico è poco trattato, la persona ammalata sceglie da sé, in base al tipo di rapporto che ha con i propri famigliari e alle esigenze intercorse, se e a chi comunicare il proprio reale stato di salute.

LEGGI TUTTO

Il rapporto col proprio corpo nella persona operata

L’aver subito un intervento chirurgico che ha cambiato l’aspetto del nostro corpo, internamente o esternamente, può riflettersi sul modo col quale viviamo la nostra corporeità. E’ importante rendersi conto che le modifiche corporee non vengono vissute solo se a cambiare

LEGGI TUTTO

Il vissuto di impotenza

L’impotenza è uno stato emotivo molto spiacevole attraverso il quale il soggetto realizza di non aver alcun tipo di controllo su ciò che gli sta avvenendo. E’ molto probabile riscontrare sensazioni di impotenza nelle persone ammalate, nei loro familiari e

LEGGI TUTTO

Lo stato di incertezza

Ogni malattia comporta un iter di trattamenti e determinate sintomatologie che sono legate in modo molto stretto al tipo di malattia, agli interventi effettuati, ai farmaci utilizzati e alla risposta fisiologica e psicologica dell’individuo. Tutto ciò crea momenti di profonda incertezza che

LEGGI TUTTO

Il vissuto psicologico in ospedale

Il ricovero in ospedale è un avvenimento straordinario nella nostra vita che può avvenire in modo inatteso o prestabilito. E’ inatteso quando l’ospedalizzazione avviene per cause impreviste e nel giro di poche ore o giorni. E’ prestabilito quando si raggiunge un accordo col medico, per

LEGGI TUTTO
Pagina 1 di 212

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebookgoogle_pluslinkedinyoutube