Contatta la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

Psicologia del disagio

Di che cosa si occupa la psicologia del disagio?

Il settore della psicologia del disagio contiene articoli riguardanti gli approfondimenti e le chiarificazioni sui vari tipi di disagio psicologico più o meno diffusi fra le persone.

Che cosa è il disagio psicologico?

Il disagio psicologico è rappresentato da un malessere che può assumere diverse profondità e che influenza lo stato affettivo e dell’umore della persona e il suo comportamento.

Un esempio è l’attacco di panico, che porta la persona a evitare sempre più determinati luoghi o situazioni, per limitare la manifestazione ansiosa, e che quando si presenta produce gli stessi sintomi di un attacco cardiaco, senza alcuna corrispondenza a livello cardiaco (l’ECG non è alterato significativamente) poiché i sintomi sono esclusivamente psicologici.

Quali argomenti vengono trattati nel settore della Psicologia del disagio?

Gli argomenti trattati sono di vario genere perché riguardano disagi psichici diversi. Ci sono approfondimenti sulla gestione dell’ansia, sulla solitudine, sullo stress, sul comportamento alimentare, sull’autostima e sulla visione psicologica ai problemi cardiaci per citarne solo alcuni.

I disagi psicologici possono essere risolti?

La potenzialità di risolvere un disagio psicologico risiede innanzitutto nella persona che lo prova, perché deve essere motivata a voler superare davvero quel problema. Purtroppo con il fatalismo o il prendere tempo non è sempre possibile risolvere tutto, soprattutto in questo caso. Sembra banale ma se si instaura un certo sintomo succede perché spesso, in qualche modo, va a colmare una mancanza. Per riprendere l’esempio dell’attacco di panico, a volte la causa è una paura di crescere o una dose eccessiva di insicurezza che crea ansia nell’affrontare il quotidiano e l’attacco di panico permette alla persona di fermarsi, di focalizzare le sue paure e di frenare o rallentare la propria vita.

Secondariamente, per il professionista è importante valutare il problema psicologico reale, spesso mascherato da quello manifesto, il tipo di risorse presenti nell’individuo e le tecniche maggiormente adatte per aiutarlo.

L’incontro fra una persona motivata a risolvere il proprio problema e a mettersi in discussione e un professionista esperto possono portare con molta probabilità alla risoluzione del disagio.

Ultimi articoli

Condividi sui social

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
  • 7 luglio 2017
    Io mi stresso, tu ti stressi… perché egli non si stressa? Le 10 soggettività dello stress
    Leggi tutto
  • Il burnout - Dott.ssa Laura Pedrinelli Carrara Psicologa Psicoterapeuta Senigallia AN
    12 giugno 2017
    Il burn out
    Leggi tutto
  • 16 febbraio 2017
    Le ripercussioni psicologiche della menopausa
    Leggi tutto
  • 16 febbraio 2017
    I consigli della Psicologa per affrontare al meglio la menopausa
    Leggi tutto
  • 6 ottobre 2016
    L’uomo maltrattante e il terrorismo psicologico di prossimità nella coppia
    Leggi tutto
  • 26 novembre 2015
    Psicologia e cardiologia
    Leggi tutto
  • 15 dicembre 2014
    Il meccanismo ansioso
    Leggi tutto
  • 24 novembre 2014
    La selettività alimentare nel bambino: 7 consigli di intervento
    Leggi tutto
  • 2 maggio 2014
    Il "potere" della bassa autostima
    Leggi tutto
  • 18 aprile 2014
    Perché mangiamo troppo? Come valutare che tipo di fame hai
    Leggi tutto
  • 11 gennaio 2014
    Che cosa è e come si supera la crisi di mezz'età
    Leggi tutto
  • 21 maggio 2013
    Lo stress e lo stress lavoro correlato
    Leggi tutto

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebookgoogle_pluslinkedinyoutube