Prenota un appuntamento con la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

Il percorso psicoterapeutico e le psicoterapie che attuo

Il percorso psicoterapeutico e le psicoterapie che attuo

Che cosa è un percorso di psicoterapia?

Un percorso psicoterapeutico va inquadrato come un momento di crescita personale attraverso la frequenza ad una serie di incontri con uno psicoterapeuta.

Durante gli incontri la persona avrà modo di conoscersi in modo più profondo e quindi di poter capire la propria soluzione alle difficoltà che sta provando.

Propria soluzione in quanto non esiste un’unica modalità per risolvere i problemi, ma il soggetto lavorerà per comprendere meglio le dinamiche psichiche e situazionali che sta vivendo, per valutare quali sono le proprie risorse e per trovare il proprio miglior modo di affrontare la situazione.


Il percorso psicoterapeutico è una vera e propria terapia che non si ferma soltanto al sostegno o alla consulenza, quindi alla comprensione e valutazione, ma aiuta la persona ad effettuare dei veri e propri cambiamenti per migliorare il proprio benessere psichico e intrapsichico.


Chi può richiederlo?

Chi si reca dallo psicoterapeuta è una persona consapevole di vivere un momento difficile e di voler migliorare la propria qualità della vita. A volte le persone pensano che siccome sono forti devono affrontare le proprie difficoltà da sole, in realtà lo psicoterapeuta non lavora per vicariare, ovvero sostituire, la persona che si reca da lui, ma per aiutarla a comprendere e a gestire meglio gli ostacoli e i disagi che sta vivendo e a riconoscere ed ottimizzare le proprie risorse personali attraverso tecniche e metodologie mirate.

Quando iniziare un percorso?

Quando durante la propria vita ci si trova in un momento difficile o complesso dove il confronto con, e l’aiuto di, uno specialista del settore possono contribuire efficacemente a migliorare il proprio stile di vita, affrontando così nel modo più opportuno le difficoltà. La persona può iniziare un percorso psicoterapeutico anche per il bisogno di gestire nel miglior modo situazioni altamente stressanti che influenzano negativamente la vita, tanto da limitarla o peggiorarla severamente. Vi sono poi quei casi in cui l’individuo può vivere profondi stati di disagio psicologico e attraverso un percorso psicoterapeutico potrà trovare il modo per stare meglio con se stesso e con gli altri.

I miei approcci psicoterapeutici e le metodologie che attuo

Ogni percorso psicoterapeutico è, generalmente, improntato sul soggetto che richiede l’intervento, sul tipo di problematiche presentate e sulla metodologia scelta dal professionista.

La mia formazione riguarda due tipologie di psicoterapia:

  • Lo Psicodramma Analitico che si basa sulla teoria psicoanalitica con un approccio all’individuo in quanto essere sociale.
  • La psicoterapia ericksoniana che ha un indirizzo comportamentista ed è una psicoterapia breve

All’interno di questi due approcci psicoterapici e tramite altre formazioni che negli anni ho acquisito,  in base alle necessità della persona e alle modalità più utili per il suo problema e per la personalità del soggetto, utilizzo:

Tutte le tecniche che utilizzo vengono svolte solo su richiesta o accettazione del paziente

Chi è lo psicoterapeuta?

Lo psicoterapeuta è uno psicologo iscritto all’Albo degli Psicologi, o un medico, che ha frequentato una scuola di specializzazione post universitaria di quattro o cinque anni e ha conseguito il diploma di specializzazione in psicoterapia riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca (MIUR) con apposito decreto.

È importante, qualora si voglia intraprendere un lavoro terapeutico, accertarsi che il professionista sia uno psicologo, o medico, specializzato in psicoterapia. Per farlo, basta rivolgersi all’ordine degli psicologi (per gli psicologi) della propria regione o a quello nazionale, vi sono specialisti che per vari motivi sono iscritti all’ordine di un’altra regione e consultando l’Ordine Nazionale degli Psicologi è possibile sapere in quale regione sono iscritti.

Entrambi gli Ordini, regionale e nazionale, si trovano anche online, quindi l’Albo può essere consultato direttamente su internet per visualizzarne gli iscritti e verificare la professionalità e la specializzazione.

Come si attua la psicoterapia ericksoniana

Essendo formata in  psicoterapia ericksoniana, attuo questo tipo di psicoterapia che si basa sul rapporto bilaterale tra paziente e terapeuta. In questo tipo di rapporto ogni individuo è attivo nel processo terapeutico.

Alla base dell’approccio psicoterapeutico ericksoniano c’è un lavoro di fortificazione della capacità di resilienza, di utilizzo delle risorse del paziente. L’individuo è riconosciuto come portatore delle sue capacità, perciò il terapeuta devo aiutarlo a recuperarle in sé e a riattivarle per trovare le sue soluzioni.

Importante è il lavoro di ipnosi che tramite la trance naturalistica, cioè spontanea della persona,  è uno strumento produttivo per la comprensione e l’attivazione delle risorse del paziente.

Come si attua la psicoterapia nello psicodramma analitico (psicoterapia psicodinamica)

Lo Psicodramma Analitico si basa sulla teoria psicoanalitica con un approccio all’individuo in quanto essere  sociale. Questo tipo di psicoterapia si utilizza tramite il gruppo, mettendo in scena la problematica che porta il soggetto, con l’aiuto degli altri partecipanti che rappresentano i diversi personaggi di quella storia. Al termine si attua una lettura psicoanalitica sulle diverse strategie di pensiero, emotive, relazionali. Lo stesso individuo che rappresenta l’attore principale, ha modo di rivivere diversamente determinati accadimenti e avere più chiare certe dinamiche psicologiche e poter comprendere meglio come affrontarle e superarle.

Nel percorso individuale utilizzo tecniche specifiche, tramite materiali appositi, per aiutare la persona a rappresentare e a rivalutare le tipologie di interazione famigliare e sociale. Ovviamente non esiste un gruppo di individui, ma viene ricreato tramite determinati oggetti che fungono da fattori proiettivi e identificativi. La chiave di lettura è quella profonda che cerca di comprendere se vi sono conflitti inconsci (come per esempio negli attacchi di panico) e quale sia il giusto percorso che possa aiutare la persona a ritrovare il benessere.

Questo approccio psicoterapeutico viene individuato fra le psicoterapie psicodinamiche.

La psicoterapia psicodinamica si basa sull’utilizzo di tecniche verbali attraverso cui la persona può esprimere i propri vissuti emotivi, può elaborare il proprio disagio o i propri dubbi e valutare le possibili strategie risolutive.

Alla base c’è la teoria psicoanalitica che valuta la psiche come un’entità complessa e soltanto in parte conosciuta. Il terapeuta, formato in modo specifico in questo tipo di psicoterapia, aiuta la persona a comprendere i conflitti inconsci che le stanno procurando sintomi/disagi coscienti ma a cui non sa dare una spiegazione reale.

Per esempio, negli attacchi di panico, io so che se entro nella galleria mi si attivano le angosce e mi parte l’attacco di panico, ma non so perché sia iniziato tutto questo. Il motivo è essenzialmente psichico e riguarda conflitti inconsci.

L’approccio psicoterapeutico integrato

Essendo una psicoterapeuta ericksoniana, ma anche psicodinamica e formata in tecniche induttive ed espressive diverse (rilassamento, visualizzazioni, art-therapy, ecc.), attuo un approccio psicoterapeutico integrato.

 Negli anni, mi sono resa sempre più conto che le persone sono molto diverse fra di loro e un solo tipo di approccio può non bastare. Acquisendo ulteriori formazioni ho compreso che avevo più strumenti per aiutare il paziente, soprattutto potevo farlo in base anche e soprattutto al suo modo migliore di lavorare su di sé. In questo modo, ho notato, nella maggior parte dei pazienti, dei miglioramenti più radicali e veloci.

Di fatto,nel mio studio attuo diversi tipi di tecniche psicoterapeutiche in base alle esigenze del paziente.

Attualmente, mi avvalgo di tecniche diverse come la respirazione, il rilassamento, l’art-Therapy, l’ipnosi naturalistica in modo da cercare il più possibile di utilizzare la modalità più proficua per il paziente.

Nel pieno rispetto della persona e dei suoi diritti, nulla viene fatto senza che il paziente lo sappia e lo accetti.

Possono interessarti anche i seguenti articoli

L’approccio olistico in psicoterapia

La psicoterapia con approccio psicosomatico integrato

L’utilizzo del Mandala in psicoterapia

Il rilassamento muscolare progressivo, che cosa è a che cosa serve

La consulenza psicologica o counseling psicologico

Il sostegno psicologico

Il suppporto psicologico nell’infertilità e nella procreazione medica assistita

Dott.ssa LAURA PEDRINELLI CARRARA
Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnotista Ericksoniana
Studio in Via Marche, 71 a Senigallia (An)
Cell. 347/9471337
www.laurapedrinellicarrara.it

laurapedrinelli@libero.it

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
Facebooktwitterlinkedinmail
1.775 utenti hanno letto questo articolo

Presente su:

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebooklinkedinyoutube