Prenota un appuntamento con la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

Che cosa fare quando gli altri sono aggressivi con noi

Che cosa fare quando gli altri sono aggressivi con noi

La parola aggressività racchiude in sé diverse sfaccettature che vanno dalla percezione emotiva di rabbia che spesso sta alla base, ai contenuti che essa sprigiona e alla modalità con cui viene svolta.

Ma iniziamo intanto a capire che cosa è l’aggressività.

Che cosa è l’aggressività?

L’aggressività è un comportamento che può essere rivolto verso l’altro (persona o oggetto) o verso se stessi e che in molti casi si basa su un forte stato emotivo di rabbia.

La rabbia, a sua volta, può venir provata per motivi diversi come:

  • Senso di frustrazione
  • Senso di ingiustizia
  • Sentirsi incompresi
  • Sentirsi sfruttati
  • Sentirsi traditi
  • Sentirsi violati
  • Sentirsi impotenti
  • Altro…

Tutte queste sensazioni possono riguardare sia eventi che ci riguardano direttamente sia situazioni che coinvolgono persone a cui teniamo molto.

L’aggressività si basa soltanto sulla rabbia?

Assolutamente no, anche un forte dolore può scatenare aggressività oppure emozioni come la paura, la disperazione, l’impotenza o l’invidia.

In realtà, la stessa rabbia può racchiudere in sé emozioni diverse, a volte difficilmente distinguibili dal soggetto che le sta provando.

Perché una persona dovrebbe essere aggressiva con noi?

Ci sono diversi motivi perché una persona possa diventare aggressiva nei nostri confronti, alcuni di questi sono:

  • Abbiamo qualcosa che lei non riesce ad ottenere, per esempio a livello di carriera lavorativa o di situazione sentimentale o famigliare)
  • Si sente trattata male da noi , per esempio: ci percepisce indifferenti, provocatori, sminuenti, a torto o a ragione.
  • Sta subendo un nostro atteggiamento che la fa sentire meno sicura di se stessa, per esempio, si sente meno estroversa rispetto a noi o meno profonda  o meno colta  o meno bella, ecc.
  • Abbiamo attuato un comportamento negativo nei suoi confronti, consapevolmente o meno.
  • Ha già una sua aggressività che abbisogna di essere sfogata e trova in noi un bersaglio.
  • Ha una patologia psicologica, psichiatrica, neurologica o fisica che le sollecita l’aggressività.
  • Sta vivendo una perdita a livello psico-affettivo molto importante (lutto, separazione, cambiamento di casa, perdita del lavoro, ecc.) e questo suo profondo dolore la influenza negativamente.
  • Sta vivendo un periodo di forte stress, perciò è molto tesa e facilmente irritabile.
  • <La reazione aggressiva è il comportamento usuale per la persona poiché ci è stata abituata fin da piccola  e lo ha involontariamente fatto proprio. Per esempio, è cresciuta in una famiglia dove le tensioni nervose sono state sempre espresse fisicamente con sculacciate, rottura di oggetti, urla, ecc. Ciò non produce necessariamente una persona aggressiva, ma può influire in modo importante su alcune personalità.> Brano tratto dal libro (disponibile anche come E-book) La conoscenza e la gestione delle emozioni del paziente, del caregiver famigliare e dell’operatore di Laura Pedrinelli Carrara Ed. Streetlib, cliccando qui puoi vedere la pagina di approfondimento del libro.

Chi può trattarci in maniera aggressiva?

Tutte le persone con le quali interagiamo nella nostra vita quotidiana e nel nostro lavoro.

Possiamo avere un rapporto conflittuale col partner, con un amico o una amica, con un collega o con alcuni utenti per cui lavoriamo (anziani, adulti, giovani e bambini).

Gli operatori sanitari o socio-sanitari possono trovarsi a gestire comunicazioni aggressive, così come anche gli insegnanti o le persone che lavorano al pubblico in locali o negozi.

Chi lavora in ambienti chiusi al pubblico, come la fabbrica, può trovarsi a ricevere l’aggressività delle persone con cui lavora a stretto contatto.

Ma anche in internet circola tanta aggressività attraverso i social, per esempio, e spesso non siamo pronti a saperla gestire.

Che cosa possiamo fare per poter limitare quell’aggressività?

Esistono delle vere e proprie tecniche di comunicazione con l’altro che ci permettono di poter gestire la situazione aggressiva e la persona nel contempo.

Queste tecniche sono vere e proprie strategie che si basano sulla conoscenza approfondita dell’aggressività nei suoi lati negativi e positivi e sul modo di poter quindi gestire una situazione che, a volte, perdura nel tempo.

Alcuni consigli per gestire l’aggressività dell’altro

  • Di base, è importante comprendere la reale motivazione di quella aggressività per poi valutare la propria modalità di interazione e di interlocuzione con la persona aggressiva.
  • Inoltre, è fondamentale mantenere la calma e non farsi coinvolgere da quella tensione e da tutta quell’ulteriore emotività negativa che la persona aggressiva Soltanto se rimaniamo calmi possiamo gestire la situazione e non farci gestire dall’altro.
  • In alcuni casi, lasciar perdere è la cosa migliore per evitare che l’aggressività venga agita anche fisicamente.
  • Anche nel caso l’aggressività si basi su uno stile provocatorio del soggetto aggressivo, è bene evitare di cadere nella trappola e farsi coinvolgere dalla sua rabbia.

Se sei interessato a comprendere meglio gli strumenti essenziali per gestire l’interazione con una persona aggressiva puoi svolgere il mio corso online

CORSO ONLINE Come gestire una comunicazione aggressiva condotto dalla dott.ssa Laura Pedrinelli Carrara.

Lo trovi su Udemy scrivendo il titolo del corso oppure andando a questo link  https://www.udemy.com/come-gestire-una-comunicazione-aggressiva/?fbclid=IwAR0keUNemuGxnIA_o4PB4IdVX-gHKJf6kjWupGqy0aoSMx2hY-PiRi0X3t8

Inoltre, nella stessa pagina potrai vedere il video di presentazione dove sono descritti tutti i contenuti del corso.
Il corso dura 3 ore ed è suddiviso in 15 lezioni  teorico pratiche e sono disponibili anche schede per il lavoro esperienziale da fare durante il corso.

Il corso su Come gestire una comuncazione aggressiva  ti aiuterà a comprendere davvero bene come rapportarti e come gestire l’agressività.  

Al termine del corso riceverai un attestato di partecipazione

E’ un corso ON DEMAND quindi potrai ricevere a casa, nella tua casella e-mail, tutte le indicazioni per connetterti quando ti è più comodo e poterlo svolgere nel modo più produttivo.

Possono interessarti anche i seguenti articoli

Come ottimizzare la comunicazione con l’altro

Quando e perché ci sentiamo umiliati ?

La reazione emotiva incontrollata

L’influenza dell’ansia sulla respirazione

Dott.ssa LAURA PEDRINELLI CARRARA
Psicologa, Psicoterapeuta
Studio in Via Marche, 71 a Senigallia (An)
Cell. 347/9471337
www.laurapedrinellicarrara.it

laurapedrinelli@libero.it

 

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
Facebooktwitterlinkedinmail
153 utenti hanno letto questo articolo

Presente su:

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebooklinkedinyoutube