Contatta la Dott.ssa Pedrinelli Carrara 347.9471337

L’importanza dell’utilizzo dell’ironia

L’importanza dell’utilizzo dell’ironia

L’utilizzo dell’ironia è importante perché aiuta ad accettare situazioni difficili o tragiche togliendo loro la connotazione affettiva negativa e riformulando la situazione attraverso un’ottica comica.

Alle basi del sarcasmo c’è una difesa psicologica chiamata formazione reattiva attraverso la quale riusciamo a  confrontarci con una realtà che ci ferisce rendendola comica, togliendo quindi la parte di dolore.

Pensiamo, per esempio, all’amico che ci racconta alcune sue disavventure ridendoci; al momento, il suo atteggiamento ci sembra strano, magari ridiamo anche noi, ma allo stesso tempo ci rendiamo conto dell’atteggiamento incongruo.

Probabilmente quell’evento contiene una sofferenza talmente difficile da contattare che il metterlo in chiave ironica aiuta ad esternarlo in modo accettabile.

Una visione psicologica della commedia teatrale

livello psicologico, assistere o leggere una commedia ci aiuta a sdrammatizzare le nostre paure e le nostre rabbie, a ridere di ciò che ci crea disagio e a comprendere l’eterogeneità dei diversi atteggiamenti.

Inoltre, se recitando l’attore può utilizzare il personaggio per entrare in un ruolo diverso dal proprio e per contattare e manifestare le proprie o altrui emozioni, leggendo o vedendo una commedia teatrale è possibile identificarsi in quel o in quei personaggi per rivivere in modo meno disagevole ma più scanzonato determinati limiti personali o problemi esistenziali.

Un esempio: la commedia teatrale Elvira

Nella commedia teatrale Elvira, la protagonista vive e fa vivere ai lettori/spettatori diverse emozioni contrastanti quando, per esempio, unisce parole poetiche a frasi sarcastiche. Questo paradosso converte in ironia le parole di amarezza e di dolore del non sentirsi più accettata e voluta. Allo stesso modo, i comportamenti scherzosi di Rodolfo, con le sue storie inventate, divertono i lettori/spettatori e fanno infuriare gli altri personaggi della commedia.

Un po’ come nella realtà, quando il vivere una situazione dall’interno ci coinvolge totalmente e ci fa calare appieno nelle emozioni, mentre il viverla in terza persona crea quel giusto distacco che ci permette di avere una visione più globale, focalizzando in modo più eterogeneo e meno opprimente gli avvenimenti.

Commedia teatrale contro lo stress

Un altro aspetto psicologico importante della commedia teatrale è che ci trasporta, per un lasso di tempo, nel suo mondo alleviando la nostra mente dai pensieri logoranti e facendoci passare dei momenti piacevoli e liberi da stress.

La gestione dello stress riguarda anche il trovare dei momenti piacevoli per staccare da ciò che ci assilla, sia a livello fisico che psicologico.

Leggere una commedia o andarla a vedere ci regala dei momenti di sorriso che ci aiutano a creare quello stacco che, anche se piccolo, è importante per frastagliare i livelli di stress e renderli meno usuranti.

Possono interessarti i seguenti libri:

Elvira. Commedia teatrale di Laura Pedrinelli Carrara Ed. Streetlib

Quattro passi per volersi bene. Tecniche per migliorare il proprio benessere psicologico di Laura Pedrinelli Carrara Ed. Streetlib

Possono interessarti i seguenti articoli:

L’importanza del sorriso

Imparare a godere delle piccole cose

L’armonizzazione emotiva

Dott.ssa LAURA PEDRINELLI CARRARA
Psicologa, Psicoterapeuta
Studio in Via Marche, 71 a Senigallia (An)
Cell. 347/9471337
www.laurapedrinellicarrara.it

laurapedrinelli@libero.it

Se credi che questo articolo possa essere utile e vuoi contribuire alla sua diffusione, condividilo attraverso uno dei canali social presenti qui sotto!
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
583 utenti hanno letto questo articolo

Lascia un commento

Presente su:

Idea Psicologo
Ordine degli Psicologi delle Marche

Contatti:

Senigallia (AN): Via Marche, 71
+(39) 347.9471337
scrivi una mail
P.IVA 02240300422
C.F. PDRLRA66P57I608R

Seguimi sui social:

Facebookgoogle_pluslinkedinyoutube